03/04/2020
11:00 - 13:00


ARTE CONTEMPORANEA
Sezione Arti Visive a cura di Marcella Russo

Appuntamento parte del progetto CORPO URBANO LUOGO DELL’INCONTRO promosso dal Liceo Artistico Nicola da Guardiagrele

3 aprile 2020 – ore 11.00
DALLA MANIFESTAZIONE ALL’AZIONE MANIFESTA – WORKSHOP PERFORMATIVO TERZO PARADISO di MICHELANGELO PISTOLETTO

Workshop performativo sul Terzo Paradiso con gli studenti del Liceo Artistico Nicola da Guardiagrele di Chieti guidati da Saverio Teruzzi, coordinatore degli Ambasciatori Rebirth/Terzo Paradiso, in collaborazione con Cittadellarte Fondazione Pistoletto. Gli studenti, guidati da Saverio Teruzzi, “costruiranno” il simbolo del Terzo Paradiso. Il “Nuovo Segno d’Infinito” è quindi il frutto dei due cerchi opposti, che significano natura e artificio, più quello centrale, dove la congiunzione dei due rappresenta il grembo generativo del Terzo Paradiso. È prevista la proiezione del video del Terzo Paradiso realizzato dall’Associazione Grand Hotel nel 2018 a Fontecchio (AQ).

Che cos’è il Terzo Paradiso?
È la fusione fra il primo e il secondo paradiso. Il primo è quello in cui gli esseri umani erano totalmente integrati nella natura. Il secondo è il paradiso artificiale, sviluppato dall’intelligenza umana, fino alle dimensioni globali raggiunte oggi con la scienza e la tecnologia. Questo paradiso è fatto di bisogni artificiali, di prodotti artificiali, di comodità artificiali, di piaceri artificiali e di ogni altro genere di artificio. Si è formato un vero e proprio mondo artificiale che, con progressione esponenziale, ingenera, parallelamente agli effetti benefici, processi irreversibili di degrado e consunzione del mondo naturale. Il Terzo Paradiso è la terza fase dell’umanità, che si realizza nella connessione equilibrata tra l’artificio e la natura.
Terzo Paradiso significa il passaggio a uno stadio inedito della civiltà planetaria, indispensabile per assicurare al genere umano la propria sopravvivenza. A tale fine occorre innanzi tutto ri-formare i principi e i comportamenti etici che guidano la vita comune.
Il Terzo Paradiso è il grande mito che porta ognuno ad assumere una personale responsabilità nella visione globale. Il termine paradiso deriva dall’antica lingua persiana e significa “giardino protetto”. Noi siamo i giardinieri che devono proteggere questo pianeta e curare la società umana che lo abita.
Il simbolo del Terzo Paradiso, riconfigurazione del segno matematico dell’infinito, è composto da tre cerchi consecutivi. I due cerchi esterni rappresentano tutte le diversità e le antinomie, tra cui natura e artificio. Quello centrale è la compenetrazione fra i cerchi opposti e rappresenta il grembo generativo della nuova umanità.
Michelangelo Pistoletto, 2003

Michelangelo Pistoletto, protagonista del mondo dell’arte internazionale, nasce a Biella nel 1933. Con i suoi Oggetti in meno, considerati basilari per la nascita dell’Arte Povera, Pistoletto diventa animatore e punto di riferimento del movimento. Nel 2003 è insignito del Leone d’Oro alla Carriera alla Biennale di Venezia. In tale occasione l’artista annuncia quella che costituisce la fase più recente del suo lavoro, denominata Terzo Paradiso. Nel 2012 si fa promotore del Rebirth-day, prima giornata universale della rinascita, festeggiata ogni anno il 21 dicembre con iniziative realizzate in diversi luoghi del mondo. Dal 2003 il Terzo Paradiso è stato ospitato in diversi siti e sedi come l’atrio del Consiglio dell’Unione Europea a Bruxelles nel 2014, anno in cui l’artista realizza anche la scultura monumentale, intitolata Rebirth, nel parco del Palazzo delle Nazioni di Ginevra, sede dell’Organizzazione delle Nazioni Unite. Più recentemente nel 2018 il Terzo Paradiso ha raggiunto lo spazio grazie alla missione Expedition 53/53 destinazione ISS – Stazione Spaziale internazionale e continua tutt’ora a diffondere il proprio messaggio di condivisione nel mondo.

Il Terzo Paradiso realizzato a Fontecchio (AQ) nel 2018 rientra nel progetto ARTE DI NATURA www.artedinatura.it

L’EVENTO È APERTO A TUTTI ED È GRATUITO